ARMADILLO BOLITA

Armadillo bolita – Tolypeutes matacus

Ordine: Xenarthra

Famiglia: dasypodidi

Distribuzione: Argentina centro settentrionale, Bolivia e parte del Brasile e Paraguay.

Habitat: praterie e savane anche umide, in vicinanza di foreste asciutte.

Abitudini: strettamente terricolo, si ciba di formiche e termiti. Con le forti zampe scava cunicoli nelle colonie degli insetti o sotto le foglie in cerca di cibo. Di solito non scava per costruirsi la tana, ma utilizza le vecchie tane dei formichieri. Ha la capacità di chiudere il carapace in una palla quasi impenetrabile dai predatori (in spagnolo armadillo significa: piccola palla armata). Di solito lascia uno spiraglio, che utilizza per stritolare gli artigli o le dita del predatore che tenta di aprirlo.

Riproduzione: non ha una stagione riproduttiva specifica. Nasce un solo cucciolo per volta e rapidamente impara a chiudersi a palla. Diventa indipendente a circa 3 mesi di vita.

Conservazione: non minacciato, anche se in molte aree è una importante fonte alimentare grazie alla sua squisita carne.